L’aeroporto di Barcellona (BCN) è conosciuto come El Prat  e dista solo 12 km dal centro della città. Innumerevoli sono le destinazioni nazionali e internazionali disponibili a partire da Barcellona e diversi sono anche i collegamenti diretti con l'Italia. L'aeroporto di Barcellona è il secondo scalo spagnolo per importanza dopo quello di Madrid Barajas, ed è la base di compagnie come Vueling e Clickair.

Il numero dei passeggeri transitati dallo scalo ha superato i 33 milioni annui ponendolo a vertici delle classifiche europee del settore. Per andare incontro alle esigenze di crescita

è stato abilitato un terminal aggiuntivo, il numero 3. Il primo campo di aviazione di Barcellona era presso el Remolar. Eravamo nel 1916 e il terreno era quello di una fattoria chiamata La Volaterìa.

Due anni dopo un nuovo campo di aviazione fu aperto a El Prat de Llobregat nel 1918, a qualche centinaia di metri dal primo. Il primo volo a decollare fu un Latecoere Salson 300 della linea di Pierre-Georges Latécoère, che atterrò a Tolosa.

 

 

L'aeroporto fu utilizzato come base dall'Aeroclub de Cataluña, dalla flotta di Zeppelin della Armada Española e dall'esercito di Terra Spagnolo.

Il servizio commerciale regolare ebbe inizio nel 1927 con la linea dell'Iberia con destinazione Madrid.

Nel 1948, il primo servizio d'oltremare è stato gestito dalla Pan American World Airways con destinazione New York City. Fu utilizzato un Lockheed Constellation. Una nuova torre di controllo è stata costruita nel 1965 e il primo terminal moderno risale al 1968.
L'aeroporto, così come tutta la città di Barcellona, ha subito un notevole sviluppo in preparazione alle Olimpiadi del 1992 con la costruzione di un secondo terminal.

 

Nel 1999 è stato approvato il Master Plan per l'aeroporto di Barcellona che ha deciso la terza grande trasformazione dell'aeroporto, dopo quelle del '68 del '92. Nel 2003 sono stati rinnovato il terminal B (con una nuova area per lo shopping e l'implementazione dell'area per il ritiro dei bagagli) ed è stato ampliato e il terminal A. Nel 2008 è stata la volta del terminal C, nel quale sono stati aggiunti 14 nuovi punti per il check in. Un ulteriore ampliamento è previsto per il il 2012, con un nuovo terminal di appoggio che aumenterà la capacità a 70 milioni di passeggeri all'anno. Gli ampliamenti consolideranno Barcellona come il principale hub europeo, con grande incremento di voli interni e internazionali.